Questo sito utilizza cookie per inviarti servizi in linea con le tue preferenze e pubblicità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Digital

SDA Bocconi Formazione Executive: Communication

  • Digital & Social Selling Index (DSSI)

    Lo studio, condotto su un campione di 544 persone che lavorano nelle funzioni commerciali in aziende di numerosi settori, fornisce una fotografia del grado di digitalizzazione delle reti di vendita, ne indaga gli antecedenti e l’impatto sulla performance, e propone uno strumento di assessment e benchmarking.

    Il Digital & Social Selling Index (DSSI) - sviluppato in collaborazione con il Commercial Excellence Lab di SDA Bocconi – misura la digital readiness delle strutture commerciali, analizzando numerose variabili individuali e organizzative. Il posizionamento di un soggetto (venditore, Business Unit, azienda) lungo i due assi dell’indice - personal readiness e organizational readiness - consente di individuare eventuali disallineamenti e le relative aree di miglioramento.

    L'alberatura del Digital & Social Selling Index (DSSI):


    Data report: Ottobre 2017
    Metodologia di ricerca: Quantitativa (CAWI)
    Campione: 544 professionisti sales


    Download report
    Workshop di presentazione dei risultati (17 ottobre 2017)

  • Social mobile marketing


    Autori:Adreina Mandelli, Cosimo Accotto 
    Editore: Egea
    Pagine: 272
    Data di pubblicazione: 09-2014

    Egea bookshop

    Le trasformazioni indotte dalle nuove tecnologie di comunicazione richiedono un ripensamento radicale nell’approccio al marketing management. Il Social Mobile Marketing non può essere declinato come modalità specializzata e separata di marketing tecnologico o di canale, ma va concepito come un modo totalmente nuovo di fare marketing. Se i mercati sono conversazioni mediate, la tecnologia agisce nelle interazioni e nelle narrazioni di marca e le relazioni si configurano come processi di social sensemaking che non si possono analizzare distinguendo per canale o per media. La diffusione dei social media e delle tecnologie ubique e immersive richiede un cambio di passo teorico e manageriale. Ogni interazione infatti può essere «aumentata» attraverso l’utilizzo di contenuti in mobilità, l’accesso e il processamento ubiquo dei dati e le potenzialità di collaborazione offerte dalla portabilità dei social network. Con l’obiettivo di costruire un ponte sempre più agevole fra teoria e pratiche manageriali, questa nuova edizione del libro, profondamente aggiornata, si arricchisce di esempi e allarga lo sguardo sui fenomeni più recenti legati alla sharing economy e ai big data.

     

     

Free Joomla! template by Age Themes